“Riflessi nascosti” di Pino Pieri

12,00

È un canto d’amore, e talora, di pietas, quasi francescano, che conduce verso l’immensità della vita ed al contempo di omaggio al proprio esistere, con conseguente emozione e ringraziamento verso il Creatore. Ma nello stesso tempo desiderio artistico di creare parole che siano musica, quale suggestivo messaggio verso l’umanità, secondo un passo in forma d’arte vera, che segue la propria visione della realtà, specialmente se essa abbracci esemplari familiari presenti verso i quali i sentimenti sono a pienezza vissuti. Nel fluire dei versi, brevi e fratti, ma sempre ricchi di significati profondi, il poeta cerca di creare e di irradiare onde di risonanza, dalle quali si può udire il silenzio, come diapason di emozioni creative.

Lia Bronzi

30 disponibili

COD: 978-88-31396-03-5 Categoria: Tag: , , , ,

Descrizione

Pino Pieri nasce a Sabaudia. Ha vissuto per molti anni a Roma, dove ha iniziato la sua attività artistica. Attualmente risiede ad Anzio. Nel 1970 allestisce la sua prima mostra personale come pittore e nel 1977 prepara la regia di un suo spettacolo. Nel 1985 comincia a scolpire in bronzo (tecnica cera persa). Nel 1994 inizia a scrivere e rappresentare testi teatrali. Nel 1995 arricchisce la sua attività artistica con la poesia. È stato inserito nel volume “Letteratura Italiana – Poesia e narrativa dal Secondo Novecento ad oggi, vol. I” (Bastogi, 2007). Ha pubblicato la prima silloge poetica: “Nostalgia d’infinito” (Bastogi, 2007). Una seconda silloge dal titolo: “E l’occhio beve luce” (Albatros, 2011). Ha pubblicato la prima raccolta di testi teatrali dal titolo: “Io… NON Io – Luci E Ombre SULLA Scena” (BastogiLibri, 2016). Pubblica nel 2020, con le Edizioni Setteponti di Enrico Taddei, la nuova raccolta di poesia dal titolo “Riflessi nascosti” con la Prefazione di Lia Bronzi.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 21 × 14.8 × 0.6 cm

Ti potrebbe interessare…

0