“I Signori di Vetera” di Narcisa Fargnoli

12,00

Nel corso del Duecento, Vetera, uno dei mille castelli della Toscana meridionale, si trasforma in una splendida città grazie agli Scipioni, che la governano con audacia e lungimiranza, mantenendo il difficile equilibrio fra le terribili forze che si scontrano sulla scena politica, l’Impero e il Papato. Mentre si consumano i fuochi delle ultime crociate, Vetera, grazie al mecenatismo dei conti Origo, diviene culla della nuova lingua, il volgare, e crocevia di poeti. Nella seconda metà del secolo, la tormentata storia d’amore fra Adelasia e Gentile mette in luce la difficile condizione delle donne. I due amanti, costretti ad abbandonare la città, trovano inaspettato rifugio a Roma, dove, agli albori del nuovo secolo, migliaia di pellegrini, provenienti da tutta Europa, si accingono a celebrare il primo Giubileo della storia, indetto da Bonifacio VIII.

10 disponibili

Descrizione

Narcisa Fargnoli ha lavorato come storica dell’arte presso la Soprintendenza di Siena, svolgendo attività di conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio.
Ha partecipato a numerose iniziative editoriali scientifiche, ha collaborato con riviste, cataloghi e pubblicazioni legate al suo lavoro e al territorio, su argomenti specifici di storia, critica d’arte e storia dell’architettura, illustrando opere restaurate ma anche ville, giardini e teatri.
I suoi romanzi sono ambientati fra passato e presente, a Vetera, un luogo di fantasia ricco di splendidi edifici e mirabili opere d’arte. Dopo l’esordio di Benvenuti a Vetera! (2018), con Vetera segreta ha ottenuto il riconoscimento di miglior romanzo storico-contemporaneo nel concorso Firenze in Letteratura 2020.
Ne I Signori di Vetera tornano i protagonisti della città toscana, con le loro appassionanti avventure, sullo sfondo della guerra e dell’eterno gioco dell’amore.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 21 × 14.8 × 1.3 cm

Ti potrebbe interessare…

0