GIOVANNI RONZONI

VOI… PRIGIONIERE DI SOGNI NEL BOSCO DELLE INNOCENZE…

Collana Verbo Visivo

Il 23 ottobre 2021 a Firenze è stata inaugurata la XIII edizione Florence Biennale, Mostra internazionale di Arte contemporanea e Design, presso la Fortezza da Basso.
La Biennale, è stata aperta al pubblico fi no al 31 ottobre 2021, ospitata al Padiglione Cavaniglia lo special concept curato da Fortunato D’Amico con le installazioni di oltre sessanta artisti, selezionati in chiave interdisciplinare e multiculturale con opere individuali e collettive, sul tema della mostra: Eternal Feminine – Eternal Change. Concepts of Femininity in Contemporay Art and Design.
Tra i progetti speciali, la performance dell’architetto, artista e poeta, Giovanni Ronzoni “Voi… prigioniere nel bosco delle innocenze” che ha ricevuto la Menzione Speciale del Presidente – Uno spazio circolare sulla platea di 9 metri di diametro, dove sono stati collocati dodici “massi” in carta stropicciata che riportano altrettante poesie a tema, scritte a mano da Ronzoni, di dodici poetesse: Teresa Cacciatore, Maria Benedetta Cerro, Maria Teresa Infante, Marialisa Leone, Elisa Longo, Helena Malachová, Paola Massoni, Emanuela Parodi, Daniela Pellegrini, Barbara Rabita, Serena Rossi, Anna Maria Scopa.

ENZO TAFURI

Oltre la soglia del cielo

Raccolta poetica

“L’attenzione che la critica ha riservato all’opera poetica di Enzo Tafuri, con il tempo, è venuta crescendo di intensità, proprio per quel saper effettuare voli sicuri di parole, oltre i moti del cuore e dello stesso pensiero, che pur sono presenti nella sua poesia, poiché egli sa comporre sia nella gioia che nel dolore. Infatti, in poesia, gli argomenti più difficili come la “Letizia sacrale” dell’andare “Oltre la soglia del cielo”, associata all’aura misterica della natura e al discorso della mente, quando questi elementi siano capaci di governare le tematiche della poesia, divengono sostanza vera e cuore della stessa, con effetti di straordinario fascino. (…) In tal senso, il poeta scrive versi che affascinano sia per il ritmo musicale, che per la logica discorsiva, soprattutto quando sa associare, in perfetta simbiosi, la bellezza con il discorso sociale e civile, che ha quale
argomento fondante la realtà dei migranti e della pandemia…” Dalla Prefazione di Lia Bronzi

AutorE in Evidenza

“Petali di rosa” di Tommaso Boncompagni

Elena è una ragazza che vive in un paesino di campagna tra le colline toscane.
Poca tecnologia, molto contatto con le persone. Tra le sue passioni c’è quella di salire in sella al suo roboante e polveroso motorino per le escursioni tra i sentieri incontaminati della campagna collinare Valdarnese. Per una serie di coincidenze, incontra Davide, un ragazzo semplice con una grande voglia di sorridere alla vita. Nasce una sincera storia d’amore.
L’altruismo di Elena e di sua sorella Milena, unitamente alla grande volontà del padre Tiziano, proietta la famiglia Cassini in un progetto ambizioso e sociale di enorme valore motivazionale.
La vita ricorda però che non tutto va secondo i piani e spesso le persone devono misurarsi con prove emotive importanti.

Libri Pubblicati

Poesia

in pubblicazione

Ultime Edizioni

“In punta di piedi”

come aironi cenerini lasciamo impronte di barre e cuori nel bianco silenzio… nel tardo blu le stelle sono alte nel cielo e basse nel mare e i sogni sono grilli dagli occhi tondi… è un incontro tra Nadia Merica Formentini, grafica e Matteo Ciucci, poeta, in uno scambio di parole e immagini, nacque un libro d’Artista…

“Quasi tarsie”

Con il tranciato, legno sottile, provo a fare tarsie senza colla. Chiudo nel pugno piccoli listelli, poi li lascio cadere casualmente sul foglio bianco e quelli si adagiano creando disegni… e poiché sono in Laguna a Venezia associo le formazioni che mi si presentano a pali in colonna, “briccole, dame, altane”, pontili, staccionate, e persiane di antiche case. Passo la partita ad Adriana e lei, nel gioco di togliere e aggiungere, libera nuove figure e con le parole dà vita ad altre illusioni, ad altre libertà: c’era una volta – più in alto delle farfalle – un aquilone –in basso una panchina vicina – al fienile. Una storia, tante storie per far vivere sottili bastoncini di legno.

“Quali colombe dal disio chiamate. Le similitudini dantesche nella Commedia – Inferno”

Si sentiva, nell’àmbito degli studi danteschi, la necessità di una ricerca sistematica aggiornata inerente alla figura retorica più utilizzata dal poeta all’interno della sua cantica infernale… I criteri del procedimento, attuati da Letizia Piochi, si basano sulla spiegazione della collocazione di ogni similitudine nel testo del canto e nel contesto di riferimento, poiché, come giustamente si nota, questi elementi offrono indicazioni preziose per comprendere la funzionalità dei paragoni attuati.

{
La grandezza dell’uomo è di essere un ponte e non uno scopo.

– Friedrich Nietzsche

Prossime Uscite

MAGGIO, 2022

N.5 della COLLANA “PAROLE IN LIBERTÀ TRA CONTINUITÀ E INNOVAZIONE”

"Un breve lunghissimo viaggio" di Fabio Mazza

Il protagonista della narrazione è “Goffredo”, un giovane ricco di ideali nei confronti dell’indipendenza e dell’unità d’Italia, che decide di partecipare all’impresa voluta dall’eroe dei due mondi Giuseppe Garibaldi, meglio conosciuta come “Spedizione dei Mille”, al fine di vedere la propria patria unita, anche se non del tutto, poiché mancante dell’est del Veneto. Tutto ciò diviene inizio di un lungo viaggio che caratterizzerà il passaggio di vita da giovane ad uomo, poiché un’azione di guerra, volta a riportare giustizia e valori di libertà, diviene propedeutica, anche se cruenta. In tal senso, l’autore ben sa creare il climax letterario del viaggio, attingendo al reale storico, in cui molti giovani italiani persero la vita per la propria patria, tra cui lo stesso amico di Goffredo, conosciuto fin dall’infanzia, dal nome Giovanni. “Un breve lunghissimo viaggio” indicherà la via giusta quale giudizio nei confronti dell’attualità, oltreché essere necessario culturalmente come momento pedagogico per l’umanità, e potrà anche aiutarci a cambiare, psicologicamente e umanamente, nei confronti dell’Essere Supremo e della Fratellanza Universale poiché, come dice Monod, Premio Nobel per la medicina nel 1965, il mondo è nato per “il caso e la necessità”, tramite tanta bellezza, che comporta anche molti rischi, e per chi seguita a non comprendere, sarà solo un cruento potere a condurre al nulla la vita del pianeta.

Da Casa Editrice Setteponti

Recensioni

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

Contattaci ora

Per richieste di informazioni sui nostri prodotti

Indirizzo

Via Soffena 61 – 52026 Castelfranco Piandiscò (Arezzo)

Indirizzo Email

edizionisetteponti@gmail.com

Telefono

+39 340.1201175

Privacy

COLLANA DI NARRATIVA “PAROLE IN LIBERTÀ TRA CONTINUITÀ E INNOVAZIONE” DIRETTA DA MASSIMO SERIACOPI

COLLANA DI TEATRO “IL COTURNO” DIRETTA DA MASSIMO SERIACOPI
COLLANA DI NARRATIVA FANTASY “ALTRI MONDI” A CURA DI LAURA BECATTINI

COLLANA DI POESIA E NARRATIVA “MOVIMENTO ITALIA POESIA CHIAMA… CORRISPONDENZE LETTERARIE DAL MONDO” A CURA DI LIA BRONZI ED ENRICO TADDEI

COLLANA DI POESIA E ARTI VISIVE “VERBO VISIVO” A CURA DI ENRICO TADDEI E MASSIMO SERIACOPI, DA UN’IDEA DI GIOVANNI RONZONI

0